Excite

Sara Tommasi, sms di amore e odio al premier

Ebbene sì, qui c'è una ragazza delusa. Tale Sara Tommasi che da qualche giorno è entrata a pieno diritto nel filone napoletano del Rubygate. Agli atti dell'indagine figurano infatti 16 sms inviati dalla soubrette al premier. Ma non solo: ci sono anche sei contatti in entrata e in uscita con il fratello di Berlusconi, Paolo, due con il ministro della Difesa Ignazio La Russa e due con l'europarlamentare del Pdl Licia Ronzulli.

Feste ad Arcore, spunta una pista napoletana

Insomma, Sara il cellulare lo sapeva usare bene, ma chiariamo: non è indagata così come non lo sono i suoi interlocutori.

Sara Tommasi, il calendario per Max

Video: dal fuori seno a Venezia alle scene semi-porno in 'Crimini' di Sara Tommasi

La storia, come spiega la Repubblica, si fa sempre più difficile da seguire perché i nomi dei personaggi aumentano di giorno in giorno. Citate tante persone non indagate: da Lele Mora a Giletti, da Fabrizio Del Noce ai calciatori Ronaldinho a Quagliarella, da Gigi D'Alessio alla sorella di Belen Rodriguez. E poi c'è il regno di Silvio e le stanze dei potenti che la Tommasi descrive così: 'Alla fine questo lavoro ti vogliono spingere a diventare lesbica, no. Perché i potenti si elettrizzano quando vedono giochini a due e tre. Quindi vogliono che tu ti trovi una tua amichetta di giochi. Ma a me non piacciono le donne'.

Sara Tommasi: al bunga bunga preferisce il triangolo

A ogni modo, i pm Antonio Ardituro e Marco Del Gaudio indagano per favoreggiamento della prostituzione nei confronti di Vincenzo Saiello, conosciuto come Bartolo, introdotto nel mondo dello spettacolo e in contatto con Fabrizio Corona che viene anche intercettato quando interviene dal telefono dell'amico e redarguisce un uomo sul prezzo da pattuire per un'esibizione di Cecilia Rodriguez, la sorella di Belen. Ma ora vogliamo parlare di Sara, una donna appunto ferita.

La ragazza era entrata nel mondo dei procacciatori di clienti importanti. Il suo principale interlocutore era proprio Bartolo e gli amici del suo giro che procuravano gli appuntamenti per serate, presentazioni e sponsorizzazioni, che secondo gli investigatori si concludevano quasi sempre in festini. La tariffa media era di 1.500 euro. Ma la Tommasi, a un certo punto, sembra voler uscire da questo giro. In un sms inviato a Bartolo la soubrette si sfoga: 'Ne te, ne Lele, ne Fabrizio (Lele Mora e Fabrizio Corona secondo gli investigatori) ne le markette K volevi farmi fare ne il giro squallido di Marina Berlusconi K volevate farmi frequentare o dei festini privati'. In un altro messaggio Sara scrive: 'Mai avrò successo perché non amo skopare non amo ubbidire ai disgustosi frocioni Kome voi e non mi arrivano soldi. Hai capito coglione? Le markette n'. Ed ancora Sara a Bartolo: 'E ora scusate ma andatevene a fanculo Co e company dei miei stivali e ditelo a Paolo Berlusconi'. Tant'è che al fratello del premier, la sera del 6 gennaio Sara scrive: 'Se io mi devo kurare, tu piantala con cocaina, cani e mignotte! E festini sexy non me ne sbatte un cazzo. Stronzo!'.

Ma poi, a Paolo Berlusconi, Sara chiede un appuntamento il 9 gennaio: 'Ti voglio rivedere, dimmi dove tu dove e quando'. La risposta di lui: 'Se vuoi ci vediamo nel pomeriggio alle 18 al Giornale, via Negri zona piazza Affari ok'.

Al premier, invece Sara scrive messaggi a volte d'amore, a volte di risentimento. Natale: 'Auguri, presidente'. Qualche giorno più tardi, il 5 gennaio: 'Amore, ti ho mandato un pensiero da Licia. Spero che tu capisca'. Il 10 gennaio Sara è furibonda: 'Silvio, vergognati, mi hai fatto ammalare, paga i conti dello psicologo'. Due giorni dopo: 'Amore perdonami ho visto solo ora la tua chiamata. Ultimamente ho problemi con la linea telefonica. Se posso fare qualcosa... Bacio grande'. Trascorre una manciata di minuti e Sara scrive di nuovo: 'Mi sei mancato tanto. Spero tu mi possa richiamare presto. Ti amo ancora sai? Lady x'. Nel pomeriggio di quello stesso giorno, Sara scrive: 'Ma perché non mi metti dietro solo il Mora invece k le lesbike??'. E il 15 gennaio: 'Spero k krepi kon le tue Troie. Stai abusando di potere'.

Nel calderone entra anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa. 'Amore auguri! Domani torno a Mi. Pranziamo insieme?'. Questo infatti il testo di un sms che la show girl gli invia. La reazione di lui? Il ministro le telefona per dirle, come sintetizzano gli investigatori, che 'è appena tornato dall'Afghanistan e che si risentiranno in un altro momento'.

La situazione appare chiara: la Tommasi è a pezzi. Tant'è che il 18 gennaio parla con la madre. 'Mamma sono in taxi sto a Milano... sono venuta sopra per non fare un caXXo alla fine. Sono venuta per due appuntamenti ma poi alla fine non sono serviti a a un caXXo.. e basta. Ora sto qua a rompermi i coglioni.. con la gente che mi droga a destra e sinistra.. guarda una cosa.. non so più dove scappare... non so più dove scappare.. guarda, sono perseguitata... da Berlusconi e da tutti.. non so dove mettere le mani...'. E la madre saggia: 'Devi uscirne fuori da questa storia chiudi dentro e sta tranquilla. Poi con tutti i casini che ci stanno... con Berlusconi che è stato indagato...'.

(foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016