Excite

Scuola, il nuovo anno scolastico inizia all'insegna dei tagli

  • LaPresse

Con oggi in 12 Regioni ricominciano le scuole e, purtroppo, lo scenario è tutt'altro che entusiasmante. L'anno scolastico, infatti, si apre tra le proteste. Qualche giorno fa il governo ha trasmesso alla Camera lo schema di direttiva ministeriale che finanzia la cosiddetta autonomia scolastica, previsto un taglio del 38 per cento sui fondi che arriveranno alle scuole. Nel 2011 il budget per l'autonomia degli istituti scende a 79 milioni di euro e in futuro le attività e i servizi saranno a spese delle famiglie.

Se nel 2001 gli istituti scolastici ricevevano 521 miliardi di lire, ossia 269 milioni di euro, oggi le casse scolastiche vedono arrivare poco meno di 79 milioni di euro. In dieci anni il finanziamento è stato tagliato del 71 per cento. A farne le spese soprattutto la 'realizzazione del Pof', il Piano dell'offerta formativa, e l'aggiornamento dei docenti. Per le attività del Pof 2011, le oltre 10mila scuole italiane riceveranno 12 milioni di euro. A tal proposito bisogna ricordare che un anno fa i fondi erano pari a 48 milioni e nel 2001 a 162 milioni.

In numerosi casi i presidi hanno quindi chiesto aiuto alle famiglie attirandosi le critiche di molti, tra cui il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini. Ma dando un'occhiata ai bilanci di previsione 2011 delle scuole si può notare che in diversi casi i finanziamenti dello Stato saranno inferiori ai contributi volontari versati dai genitori.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016