Excite

Sentenza processo Mediaset oggi, la diretta dal Tribunale

  • Getty Images

Prevista inizialmente per martedì 30 luglio, l'attesa sentenza del processo Mediaset arriverà infine oggi, 1° agosto. Dopo requisitorie e arringhe, con Niccolò Ghedini che ha rinunciato alla sua monster di 4 ore, i giudici alle 12 si riuniranno in camera di consiglio e nel pomeriggio - o al più tardi in serata - renderanno noto il destino giuridico e politico di Silvio Berlusconi. Con la richiesta di 4 anni di carcere (di cui 3 condonati dall'indulto del 2006), senza che comunque il Cavaliere rischi minimamente di trascorrere anche un solo giorno in prigione, e uno 'sconto' sull'interdizione dai pubblici uffici da 5 a 3 anni, se la sentenza venisse confermata significherebbe l'addio di Berlusconi alla vita politica, anche se quest'ultimo, secondo quanto riporta oggi Il Corriere della Sera, ha scherzato: "State tranquilli, sono tranquillo. Al massimo, vorrà dire che presiederò le riunioni di partito dagli arresti domiciliari. Condannato o assolto, per me non cambia nulla".

Processo Mediaset, difesa di Berlusconi: "Annullare la condanna, non c'è reato"

Processo Mediaset, pg di Cassazione: "Ridurre interdizione a 3 anni. Berlusconi ideatore della frode"

Sarà, comunque la tensione nel Pdl e in tutto il mondo politico è palpabile, anche se nelle ultime ore ha tra i fedelissimi del Cavaliere iniziato a circolare un cauto ottimismo. Il principe del foro Franco Coppi ha infatti concluso la sua arringa chiedendo "l'annullamento radicale" del verdetto della Corte d'Appello perché "non c'è reato": "Chiedo che la sentenza venga annullata perché il fatto, così come prospettato in mancanza di una violazione di una specifica norma antielusiva, non è reato, è penalmente irrilevante", ha dichiarato il legale di Berlusconi.

Berlusconi, processo Mediaset: tutti gli scenari, dalla condanna all'assoluzione


A breve la diretta dal Tribunale di Milano

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017