Excite

Silvio Berlusconi e il caso Ruby, sfratto per le ragazze dell'Olgettina

Ieri alle ragazze che abitano nel residence Olgettina di Milano Due e che avrebbero partecipato alle feste ad Arcore è stata recapitata una lettera di sfratto dall'amministratore del condominio. Le ragazze sono state invitate ad andarsene entro otto giorni. Una delle giovani donne, Marysthelle, ex soubrette di Colorado Cafè, ha fatto sapere che nella lettera viene spiegato che la decisione è stata presa per le lamentele degli altri inquilini. La donna ha poi detto: 'Non è giusto, anche noi siamo delle vittime, io avevo anche tolto il mio nome dal citofono perché mi insultavano giorno e notte'.

Il caso Ruby che ha coinvolto in pieno il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si infittisce di giorno in giorno. Adesso si parla dello sfratto delle giovani, abituè delle feste ad Arcore.

Tutte le novità sul caso Ruby-Berlusconi

Nello sfrattare le 14 ragazze al centro dell'inchiesta sul caso Ruby che abitano nel residence di via Olgettina 65, l'amministratore ha spiegato che 'arrecano un danno al decoro del palazzo'. Così, entro otto giorni a partire da ieri, le soubrette ed escort che vivono in comodato d'uso nel palazzo di Milano Due a spese di Berlusconi dovranno fare 'armi e bagagli' ed andarsene.

A quanto pare, dei sette appartamenti che gli inquirenti hanno individuato nel residence Olgettina, due sarebbero intestati a Marysthelle Polanco e uno a Barbara Guerra. Altri quattro appartamenti sarebbero stati intestati al consigliere della Regione Lombardia Nicole Minetti. Secondo quanto scritto dai magistrati, gli appartamenti sarebbero stati intestati alla Polanco, alla Guerra e alla Minetti 'per conto delle ragazze che non avevano le condizioni richieste per l'intestazione, quali un idoneo contratto di lavoro'. Queste ragazze sarebbero le showgirls Iris Berardi, Arisleida Espinosa, Annina Visan ed Elisa Toti.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016