Excite

Sgarbi-Travaglio: prosegue la querelle

La fortuna televisiva di Vittorio Sgarbi è addebitabile alle proverbiali sfuriate indirizzate negli anni a svariati personaggi. Da Roberto D'Agostino a Mike Bongiorno, passando per Alessandro Cecchi Paone ed il 'Trio Medusa'. In molti hanno dovuto affrontare lo 'Sgarbi furioso'. Solo uno però è riuscito a piegarlo in sede giudiziaria. Stiamo parlando di Marco Travaglio, che durante una puntata di 'Annozero', datata 2008, venne insultato a più riprese dal critico d'arte ferrarese.

Gli strali costarono a Sgarbi 30 mila euro, da versare al giornalista a titolo di risarcimento, più il pagamento delle spese legali. Roba da mettere a tacere chiunque, ma non il predetto Vittorio.

Appresa la notizia della condanna, l'attuale sindaco di Salemi rivolse ulteriori 'apprezzamenti' a Travaglio, definendolo durante una puntata di 'Domenica 5' un 'pezzo di m... tutto intero'.

Immediata anche in questo la reazione dell'editorialista de 'Il Fatto Quotidiano', lesto a citare nuovamente in tribunale il proprio delatore, che a sua volta ha tirato fuori, per mezzo dei suoi avvocati, un' arringa difensiva davvero suggestiva.

Ecco quanto dichiarato dai legali di Sgarbi, al fine di rettificare la posizione del proprio assistito: 'La merda serve a fertilizzare i terreni. Se andiamo in un agriturismo, mangiamo i prodotti dell’agricoltura biologica, il che vuol dire che mangiamo prodotti concimati non con prodotti industriali ma con letame. La merda, appunto'. Pertanto a detta dei difensori, le esternazioni di Sgarbi dovrebbero essere considerate alla stregua di un augurio.

Certo è che difficilmente questa tesi potrà andare a segno. Tuttavia non si possono non apprezzare le intriganti argomentazioni prodotte a giudizio dagli avvocati di Sgarbi, che evidentemente hanno tentato il tutto per tutto per salvare uno dei più rudi 'picconatori' della tv italiana.

(foto Express-news.it - Corriere.it)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016