Excite

Sicurezza, dal 4 agosto soldati nelle città

Esercito in città. E' l'ultimo step della politica per la sicurezza del Viminale. Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha firmato il "Patto per Brescia sicura" e ha fatto sapere che dal 4 agosto i militari verranno impiegati nelle città con funzione di pubblica sicurezza.

Il patto è stato firmato da Maroni con il sindaco della città lombarda, Adriano Paroli. Il ministro domani incontrerà Ignazio La Russa, ministro della Difesa, con il quale firmerà, invece, il decreto per l'adozione del piano d'impiego del personale delle forze armate, previsto dal decreto legge 92/2008 approvato giovedì scorso.

I 3mila militari opereranno assieme agli agenti di polizia e ai carabinieri e avranno poteri di agenti di pubblica sicurezza. Le pattuglie miste potranno porcedere agli arresti in qualsiasi condizione e non solo in flagranza di reato. I militari verranno, inoltre, utilizzati nei centri di identificazione e di espulsione per immigrati e nei cosiddetti "siti sensibili".

Saranno i prefetti e i comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza a decidere i luoghi della città da presidiare. Maroni ha espresso soddisfazione per questa riforma con spirito federalista grazie alla quale, secondo il ministro, è possibile creare "un sistema di sicurezza federale che è un'integrazione alla sicurezza nazionale".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016