Excite

Silvio Berlusconi all'istituto Sacra Famiglia, il video mentre assiste gli anziani

  • Repubblica Tv

Un documento esclusivo, acquisito da Repubblica online, apre il sipario per la prima volta sulla quotidianità della casa di riposo dove l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sconta la pena alternativa dei servizi sociali.

Cesano Boscone, giallo sul presunto gemello di Silvio Berlusconi

Immagini girate da un paio di metri di distanza, con una telecamerina nascosta, audio comprensibile anche se non al 100% per un totale di quasi 5 minuti comunque di grande interesse giornalistico e non solo. A confezionare il prezioso video all’interno del centro per anziani di Cesano Boscone, grazie all’escamotage del travestimento da addetto ai lavori con camice bianco ed all’ingresso autorizzato nella struttura per visitarne i locali ai fini del trasferimento di un conoscente, è stato il giornalista e assessore comunale del Partito Democratico di Rozzano, Stefano Apuzzo.

Con un post su Facebook ed un’intervista al quotidiano sul web del gruppo L’Espresso, l’esponente locale del Pd ha raccontato i motivi del sopralluogo ed il risultato dell’ispezione compiuta dentro l’ormai famoso istituto Sacra Famiglia, senza risparmiare qualche considerazione politica e riflessioni sull’aspetto umano del personaggio protagonista del filmato inedito.

“Faccio volontariato all’Unione Samaritani dal 1997 e ritengo i lavori socialmente utili un’opportunità importante da concedere a tantissime persone, invece del carcere che rappresenta un’istituzione barbara da abolire” spiega Apuzzo al giornalista di Repubblica che lo ha intervistato prima della diffusione in rete del video esclusivo su Silvio Berlusconi a Cesano Boscone.

(Berlusconi all'Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone: il video esclusivo di Repubblica)

Come si intuisce piuttosto chiaramente dalle immagini catturate furtivamente nella stanza principale della casa di riposo lombarda, il leader di Forza Italia si mostra a suo agio nello svolgimento dei compiti a lui assegnati, dedicandosi con serenità all’assistenza degli anziani ospiti del centro di Cesano Boscone.

Camice bianco, posa rilassata e modi cortesi nei confronti del personale di servizio, Berlusconi sembra aver preso confidenza con la vita da assistente dei malati in età avanzata, facendo venir fuori secondo l’autore dello scoop quel “lato umano” che soltanto un’esperienza formativa di lavoro a favore di persone in difficoltà riesce ad evidenziare in alcuni casi, soprattutto quando si tratta di personalità pubbliche o milionari altrimenti poco propensi a toccare con mano povertà e sofferenza.

Un’ultima considerazione, Stefano Apuzzo la dedica all’aspetto della sicurezza, alla luce della scarsa attenzione nei controlli degli ingressi riscontrata dall’interessato all’Istituto Sacra Famiglia, aperto alle visite nonostante la presenza dell’illustre politico nazionale e degli uomini della scorta dislocati in diversi punti della struttura: “In qualsiasi luogo basta presentarsi con una divisa, una tonaca o un camice bianco” ironizza l’assessore di centrosinistra del comune di Rozzano, “perché in Italia l’abito fa il monaco.

Quello che appare altrettanto chiaro, a giudicare dal video in questione, è che le 4 ore settimanali richieste a Silvio Berlusconi per l'espiazione della condanna rimediata nei tre gradi di giudizio, rappresentano qualcosa di profondamente diverso dalla pena inflitta a migliaia di comuni cittadini, molti dei quali pagherebbero per avere la stessa opportunità (o privilegio) del fondatore di Forza Italia.

Se da un lato infatti si nota un certo impegno del Cavaliere nell'intrattenimento degli anziani e nel dialogo con i parenti degli ospiti del centro di cura, dall'altro è innegabile la contraddizione tra l'assoluta serenità della casa di riposo di Cesano Boscone e il concetto stesso di "lavoro rieducativo", sia pur nella particolare accezione di "servizi sociali".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017