Excite

Silvio Berlusconi, Alan Friedman scriverà la sua prima biografia

  • GettyImages

Se n'è parlato tanto e adesso finalmente ci siamo: è in cantiere la prima biografia autorizzata di Silvio Berlusconi e dovrebbe essere in tutte le librerie italiane il prossimo settembre. A scriverla sarà Alan Friedman, il giornalista economico, conduttore tv e autore di libri ha infatti convinto il cavaliere a sceglierlo nella rosa dei numerosi "pretendenti" pronti ad ascoltare Berlusconi e i segreti della sua vita. "Per molti anni molti giornalisti mi hanno chiesto di raccontare loro la storia della mia vita. Ho sempre rifiutato. Ho accettato di collaborare con Friedman perché mi fido di lui" ha detto l'ex Premier che ha poi aggiunto: "Come disse steve jobs al suo biogafo: io le racconterò la mia storia, lei scriverà ciò che vuole". Questo è il contenuto di un videomessaggio in inglese in cui Berlusconi annuncia l'arrivo del libro che porterà alla luce tutti i segreti della sua esistenza, quelli di marito, di padre, di imprenditore e uomo di potere. Il titolo provvisorio del libro, che solo nell'annuncio ha catalizzato l'attenzione del mondo intero, dovrebbe essere "My way".

Tentata aggressione a Silvio Berlusconi

Tutto è iniziato 15 mesi fa. Friedman ha spiegato in una nota: " Quando questo progetto ebbe inizio dissi a Silvio Berlusconi che non gli avrei fatto sconti e che non stavo scrivendo la storia di un santo, ma la storia di una vita straordinaria, nel bene e nel male". Così su due piedi pare proprio che il giornalista non gli abbia fatto alcuno sconto. Sì insomma che abbia raccontato tutto quello che c'era da raccontare, tutto quello che non vediamo l'ora di leggere. Perché adesso, senza fare troppo gli schizzinosi, lo sappiamo tutti che questo libro sarà letto da tutti, uomini e donne di destra, di sinistra e di centro. Anche chi dice: "Non mi interessa, non lo leggerò mai" alla fine se lo farà prestare da qualcuno e quanto meno lo sfoglierà perché una curiosità sulla vita di Silvio Berlusconi chi non ce l'ha?. Pare che all'interno del volume siano raccolte oltre cento ore di interviste in cui il leader di Forza Italia ha messo a nudo, l'uomo, il figlio, il fratello, il marito, il padre, l'imprenditore, l'uomo di tv e spettacolo, il Presidente del consiglio...

Friedman scontro in tv con Zucconi

Ma perché Berlusconi avrà scelto proprio Friedman? Di sicuro qiesta scelta avrà scontentato qualcuno, anche amici giornalisti molto vicini all'ex Cav. C'è da dire però che Alan Friedman è un giornalista di fama internazionale cghe certamente regala un lustro non indifferente al libro. Non solo, dopo il grandissimo successo di "Ammazziamo il Gattopardo" la sua quotiazione a livello mondiale è certamente accresciuta. Che sia proprio per questo che Berlusconi lo ha scelto come interlocutore privilegiato della sua storia e della sua vita? Non si conoscono i rapporti che hanno legato l'ex presidente del Consiglio e Friedman fino a prima di iniziare a collaborare per la stesura del volume. Adesso certamente saranno buoni amici. Aspettiamo quindi e certamente conosceremo non tanto e non solo la verità, ma di sicuro la versione di Silvio Berlusconi, che nessuno fino ad ora ha mai raccontato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017