Excite

Silvio Berlusconi apre a Marina in politica: "Una buona soluzione. Grillo? Un cattivo come Hitler"

  • Getty Images

Dopo tante smentite negli ultimi mesi, Silvio Berlusconi comincia a dirsi possibilista sull'ingresso della figlia Marina in politica: con Forza Italia che annaspa nei sondaggi e l'affermazione di Matteo Renzi come leader indiscusso del centro-sinistra, l'ex Cavaliere ormai incandidabile sta pensando di correre ai ripari.

Marina Berlusconi in politica? "Non scenderò in campo, il mio posto è in azienda"

Intervistato da Nicola Porro per il programma Virus, in onda venerdì 2 maggio 2014 su Rai2, Berlusconi ha risposto ad una domanda sull'ipotesi di discesa in campo della sua primogenita, presidente di Mondadori e Fininvest: "Io non credo, poi deciderà naturalmente lei. È molto capace, ha una grande esperienza aziendale e tutto sommato credo che sarebbe una buona soluzione che lei potesse a un certo punto interessarsi del nostro Paese. Ma io l'ho sempre sconsigliata dal farlo". Berlusconi spiega che, da padre, non vorrebbe che la figlia affrontasse l'arena politica in prima persona, cercando di tenerla lontana da "un mondo in parte detestabile". Ad ogni modo, ha concluso Berlusconi, "i leader li scelgono gli elettori non i padri".

Silvio Berlusconi a Piazzapulita: "Ridicolo pensare di rieducarmi. Renzi lo vedrei in Forza Italia, Dell'Utri persona perbene"

Nelle ultime ore, con la campagna elettorale entrata nel vivo, le speculazioni sulla possibile scelta di Marina Berlusconi di ereditare il ruolo del padre come futura candidata premier del centro-destra sono tornate a farsi insistenti come la scorsa estate. Adesso Berlusconi sembra meno contrario di quanto non apparisse un anno fa, complici una serie di eventi che l'hanno portato ad avere un ruolo necessariamente più marginale nello scacchiere politico. Lo stesso Berlusconi ha definito "inappuntabile" l'intervista in cui Marina replicava alle stilettate del ministro dell'Interno Alfano e liquidava la questione della discesa in campo spiegando che oggi non ne ha intenzione, ma "un domani chissà".

Dell'alleato per le riforme Matteo Renzi, il leader di Forza Italia critica il cosiddetto Jobs Act, che "è diventato il Cgil Act" perchè la base del Pd in Parlamento "ha cambiato in peggio il suo provvedimento e lui dopo avere anche annunciato date per diversi altri provvedimenti, queste date non le ha potute rispettare".

Interrogato su Beppe Grillo, che col Movimento 5 Stelle ha certamente eroso in parte l'elettorato di Forza Italia, Berlusconi va sul personale definendolo "un uomo cattivo, così dicono tutti coloro che l'hanno conosciuto da vicino". Per l'ex premier, il comico genovese "ha caratteristiche troppo vicine a dittatori sanguinari che conosciamo nella storia", dunque se riuscisse ad imporre il suo Movimento al potere "ripercorrerebbe gli stessi itinerari tragici" di personaggi come "Hitler".

Silvio Berlusconi a Virus: video delle dichiarazioni su Marina Berlusconi e Beppe Grillo


politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017