Excite

Silvio Berlusconi candidato alle elezioni europee? "Io capolista ovunque: il 25 maggio sia election day"

  • Getty Images

di Claudia Gagliardi

Silvio Berlusconi torna ad insistere sulla necessità di elezioni anticipate: il leader di Forza Italia, decaduto da senatore lo scorso 27 novembre e passato all'opposizione dopo la scissione con gli alfaniani, rilancia l'idea di eleggere un nuovo Parlamento insieme al voto per le elezioni europeee. Un election day che metta fine all'esperienza delle larghe intese dopo poco più di un anno di governo.

Silvio Berlusconi e Francesca Pascale con Dudù: le foto dal profilo Facebook del cagnolino

"Puntiamo all'election day per il 25 maggio e vinceremo grazie ai nuovi coordinatori e ai numerosi club che stanno nascendo in tutto il Paese: siamo già oltre i 6mila e arriveremo a 12mila", ha dichiarato il Cavaliere nel corso della riunione con i responsabili regionali di Forza Italia nella sede nazionale del partito, in piazza San Lorenzo in Lucina a Roma.

Silvio Berlusconi e la lista nera: Santanchè, Mussolini e Comi fuori dalla tv? Biancofiore: "Colpa degli alfaniani"

La sua intenzione è quella di candidarsi per le elezioni del Parlamento europeo, nonostante la condanna in via definitiva a quattro anni per frode fiscale rimediata lo scorso 1° agosto con la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici per due anni che sarà presto ratificata dalla Cassazione, per non parlare della Legge Severino secondo la quale in virtù della condanna è incandidabile per i prossimi sei anni: "Spero di essere capolista in tutte le regioni alle Europee", ha affermato durante l'incontro.

Forse l'ennesima provocazione, quella di Berlusconi, visto che per legge l'ex premier ha perso il diritto di candidarsi a cariche elettive o di governo, ma il suo piano è molto chiaro: presentarsi come capolista ovunque per poter cavalcare in prima persona una campagna elettorale che porti Forza Italia alla vittoria alle urne, anche se la sua candidatura sarebbe rigettata automaticamente dagli uffici elettorali (composti da magistrati) ai sensi della legge. L'ultima speranza del Cavaliere sono i ricorsi presentati dai suoi legali negli ultimi mesi: "Sono convinto che i ricorsi presentati alla Corte Ue saranno accolti, me lo hanno assicurato i miei avvocati internazionali per cui potrò candidarmi alle elezioni europee come capolista nelle circoscrizioni". Berlusconi ha anche assicurato di aver ricevuto "offerte" di candidatura da alcuni Paesi europei tra cui la Malta, Romania e Bulgaria, ma di aver rinunciato perchè intende ricandidarsi in Italia.

Berlusconi è anche tornato sul tema della legge elettorale: "E' giusto incontrare Renzi, lo farò prima che la riforma vada in Aula. Noi siamo per lo spagnolo ma dobbiamo trovare il modello che ha maggiore condivisione e che viene fatto più in fretta in modo che si vada a votare".

Intanto continua ad affinarsi la macchina organizzativa di Forza Italia, con la nomina dei nuovi dei coordinatori regionali del partito: per l'Abruzzo è stato indicato Nazario Pagano, la Puglia va a Francesco Amoruso e l’Umbria a Catia Polidori, con la qualifica di commissario. Una settimana fa Maria Stella Gelmini era stata nominata coordinatrice per la Lombardia, Claudio Fazzone per il Lazio, Sandro Biasotti per la Liguria, Massimo Parisi la Toscana, Marco Marin per il Veneto, Sandra Savino per il Friuli e Massimo Lattanzi la Valle d’Aosta.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017