Excite

Silvio Berlusconi e la tendinite. Presto un intervento

Da alcuni giorni il presidente del consiglio Silvio Berlusconi è costretto ad indossare un tutore alla mano sinistra a causa di una fastidiosa tendinite. Ma il dolore non sembra essersi alleviato e così, come confidato dallo stesso premier ad alcuni esponenti del Pdl, sarà costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico. A consiglierlo in questo senso i medici.

Berlusconi, tuttavia, sembra non aver ancora deciso se e quando farsi operare. L'intervento comporterebbe un vero e proprio ricovero. Secondo gli esperti potrebbe trattarsi di un'infiammazione del tunnel carpale o di una sindrome di Dequervain.

Come si legge sul Corriere della Sera, due esperti di chirurgia della mano hanno avanzato due ipotesi. Il professor Alfredo Schiavone Panni, dell'università del Molisela, ha spiegato che una prima ipotesi potrebbe riguardare l'interessamento dei due tendini, estensore e abduttore lungo, del pollice; tale infiammazione provoca dolore al sollevamento del dito. Mentre Dante Palombi del Cto di Roma, ha spiegato che, escludendo un evento traumatico, la seconda ipotesi riguarderebbe un'infiammazione dei tendini estensori della mano, nel tunnel carpale.

In entrambi i casi è necessario l'intervento chirurgico, che si effettua in anestesia periferica o locale o del braccio, e che consiste nel facilitare il movimento dei tendini liberandoli dalle costrizioni.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016