Excite

Silvio Berlusconi e le feste ad Arcore, alcuni dettagli

Un aspetto sembra accomunare molte delle ragazze che avrebbero preso parte alle feste del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ad Arcore, il fastidio e anche il disgusto per quello a cui avrebbero assistito. E' quanto emerge dagli interrogatori effettuati dai magistrati e dalle intercettazioni telefoniche. Intercettazioni che, però, sono state utilizzate solo verso terzi. La Procura ha infatti scelto di non utilizzare quali fonti di prova nei confronti di parlamentari dati che necessitano dell'autorizzazione delle Camere. Nonostante tutto, il premier si trova ancora una volta nei guai. Ora la Procura di Milano lo ha indagato sul caso della marocchina Karima 'Ruby' El Mahroug, anche detta Ruby Rubacuori, per le ipotesi di reato di 'concussione' e di 'prostituzione minorile'.

FOTO: Il compleanno di Ruby all'Albikokka di Genova

Ruby e l'intervista all'Espresso

Ruby ospite alla disco Karma di Milano

Ruby insultata in discoteca

Da quel che i pm hanno scoperto le feste ad Arcore seguivano un programma ben preciso. Una cena, poi un dopocena piccante e, infine, la scelta delle ragazze ammesse a trascorrere la notte in villa in compagnia del premier. A reclutare le 'belle', pare fossero l'attuale consigliere della Regione Lombardia Nicole Minetti, ex igienista dentale di Berlusconi ed ex ballerina televisiva di 'Colorado Café', il giornalista Emilio Fede e l'agente dei Vip Lele Mora.

Ma ecco alcune infomazioni in mano ai magistrati. A quanto pare, tra le ragazze che hanno partecipato alle feste di Arcore, ci sarebbe anche un'amica della Minetti, una studentessa universitaria di cui l'attuale consigliere della Regione Lombardia è stata compagna di scuola. Sembra che la Minetti nel settembre del 2010 l'abbia invitata a una delle cene di Arcore, non prima, però, di averla istruita a dovere. Le avrebbe detto: 'Ti devo briffare, ne vedrai di ogni!'. Avvertimento che, evidentemente, non si è mostrato sufficiente. La ragazza, infatti, dopo la festa si è sfogata con le amiche dicendo di essersi sentita molto infastidita da quel che ha visto.

La stessa sensazione l'ha provata una ballerina del ventre, anche lei marocchina proprio come Ruby. Anzi, qualcosa di più. La ragazza è stata interrogata per la prima volta qualche giorno fa e ha parlato di 'disgusto'. La giovane pare sia stata ingaggiata per una delle serate del premier ad Arcore e della serata ha riferito modalità rese già note da altre partecipanti. Imbarazzo, disgusto. Queste le sensazioni provate.

Intercettando le conversazioni di alcune partecipanti alle feste di Arcore, sono state captate anche alcune conversazioni con l'europarlamentare Licia Ronzulli e la deputata Pdl Mariarosaria Rossi. Le due esponenti politiche avrebbero preso parte ad alcune serate, ma a quanto pare solo nella prima fase, quella della cena.

Ieri il premier ha detto la sua attraverso un messaggio registrato proprio ad Arcore. Berlusconi ha parlato di 'una gravissima intromissione' nella sua vita privata da parte dei giudici. E ha detto: 'Non si può andare avanti così. Non è un Paese libero quando alcuni magistrati conducono battaglie politiche contro chi ha cariche pubbliche. Si tratta di una casta di privilegiati, che può commettere ogni abuso'. Nel suo intervento il premier ha sottolineato di non aver mai pagato alcuna donna in cambio di un rapporto sessuale e ha affermato di avere un rapporto stabile con una donna da quando si è separato. Ma ha anche ammesso di aver finanziato Mora, dicendo: 'Lo conosco da molti anni per il suo eccellente lavoro a Mediaset, e ho aiutato Mora in un momento di grande difficoltà economica e di salute. Sono orgoglioso di averlo fatto e so che, quando potrà, mi restituirà quanto gli ho prestato'. E intanto il lavoro dei magistrati continua e il 'caso Ruby', il caso delle particolari feste ad Arcore, rimane aperto.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016