Excite

Silvio Berlusconi in Parlamento per illustrare le politiche anti-crisi del governo

  • LaPresse

Aggiornamento ore 12.30: L'intervento alla Camera del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è stato spostato alle ore 17.30, dopo la chiusura delle Borse.

Questo pomeriggio, alle ore 15.00, a Borse ancora aperte, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si presenterà alla Camera. Alle ore 17.30 andrà poi in Senato. Il premier riferirà sulle politiche anti-crisi del governo. Obiettivo: convincere i mercati che l'Italia non è in pericolo, che le banche hanno liquidità sufficiente, che la recente manovra economica ha messo in sicurezza i conti pubblici e che nuove misure favoriranno la crescita.

Secondo quanto fatto sapere da chi ha preso parte all'incontro, per mettere a punto il discorso, che si è svolto ieri notte con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, i ministri della Lega, quelli del Pdl e i vertici del partito, parte essenziale del discorso in Parlamento tenderà a spiegare che 'crisi e speculazione finanziaria sono sotto gli occhi di tutti, ma per quanto riguarda l'Italia ci sono eccessivi allarmismi perché il sistema politico è solido, le banche sono liquide e solide e in generali i fondamentali economici sono altrettanto solidi'.

L'intervento di Berlusconi dovrebbe essere essenzialmente diviso in tre parti: la prima volta a rassicurare cittadini e mercati; la seconda indirizzata alle parti sociali e all'opposizione; la terza, quella più politica, tesa a mettere in guardia le opposizioni dal cercare scorciatoie che possano andare contro l'interesse del Paese. Il premier sottolineerà l'importanza della coesione nazionale e del confronto aperto sulle misure da adottare per la crescita.

Secondo Berlusconi la stabilità politica rappresenta l'arma vincente contro la speculazione. E l'obiettivo dell'intervento di oggi è proprio quello di mostrare stabilità politica, perché adesso una crisi di governo servirebbe solo a favorire gli speculatori e sarebbe un danno per il Paese. Ecco, dunque, la risposta alle opposizioni che chiedono le dimissioni o la formazione di un governo tecnico.

Ad ogni modo, pare che con il suo discorso il presidente del Consiglio aprirà alle opposizioni, auspicando un confronto politico più disteso e concentrato sui problemi del Paese, non sugli interessi dei partiti, proprio come più volte richiesto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Nel suo intervento, probabilmente, il premier parlerà anche della situazione internazionale, evidenzierà la stabilità del governo che in breve tempo è riuscito a varare una manovra da 70 miliardi di euro e illustrerà le misure anti-crisi che l'esecutivo è pronto ad adottare, tra queste dovrebbero esserci la riforma del lavoro, la riforma del fisco e il piano per il Sud.

La speranza è che le parole del presidente del Consiglio abbiano un riscontro immediato nelle Borse. Il rischio temuto da molti è che ciò non accada e che l'intervento del premier in Parlamento si possa trasformare in un boomerang o, come detto da Tremonti (leggi la notizia), in un 'suicidio politico'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016