Excite

Silvio Berlusconi indagato per il caso Ruby

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è indagato per il caso della marocchina Karima 'Ruby' El Mahroug. Come si legge sul quotidiano Il Corriere della Sera, la Procura di Milano ha indagato Berlusconi per le ipotesi di reato di 'concussione' e di 'prostituzione minorile'. Nell'ambito del caso Ruby a Milano sono in corso perquisizioni da parte degli inquirenti.

FOTO: Il compleanno di Ruby all'Albikokka di Genova

Ruby e l'intervista all'Espresso

Ruby ospite alla disco Karma di Milano

Ruby insultata in discoteca

L'accusa sostiene che il premier, allo scopo di occultare di essere stato cliente di una prostituta minorenne in numerosi week-end ad Arcore, assicurarsi l'impunità da questo reato ed evitare che venissero allo scoperto i retroscena delle feste nella sua residenza in Brianza, la notte tra il 27 e il 28 maggio 2010 abbia abusato della propria qualità di primo ministro per indurre i funzionari della Questura di Milano ad affidare indebitamente l'allora 17enne Ruby, scappata da una comunità per minori, alla consigliere regionale lombarda Pdl Nicole Minetti.

Così nei confronti del presidente del Consiglio sono due le ipotesi di reato, quella di concussione, che punisce con la reclusione da 4 a 12 anni il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, costringa o induca taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o ad un terzo, denaro od altra utilità, e quella di prostituzione minorile, che punisce con la reclusione da 6 mesi a 3 anni chiunque compia atti sessuali con un minore di età compresa tra i 14 e 18 anni in cambio di denaro o di altra utilità economica.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016