Excite

Silvio Berlusconi e il piano bipartisan per la crescita

Il quotidiano Il Corriere della Sera ha pubblicato oggi una lettera del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Nella missiva il premier propone al segretario del Pd Pierluigi Bersani di 'agire insieme in Parlamento, senza pregiudizi ed esclusivismi' per la crescita dell'economia italiana. In poche parole, Berlusconi lancia il piano bipartisan per la crescita.

Si tratta di un piano di Governo 'il cui fulcro è la riforma costituzionale annunciata da mesi dal ministro Tremonti, e misure drastiche di allocazione sul mercato del patrimonio pubblico e di vasta defiscalizzazione a vantaggio delle imprese e dei giovani'.

Il presidente del Consiglio ha scritto: 'Propongo a Bersani di agire insieme in Parlamento, in forme da concordare, per discutere senza pregiudizi ed esclusivismi un grande piano bipartisan per la crescita dell'economia italiana; un piano del governo il cui fulcro è la riforma costituzionale dell'articolo 41, annunciata da mesi dal ministro Tremonti, e misure drastiche di allocazione sul mercato del patrimonio pubblico e di vasta defiscalizzazione a vantaggio delle imprese e dei giovani'.

E ancora: 'Lo scopo indiretto ma importantissimo di un piano per la crescita fondato su una frustata al cavallo di un'economia finalmente libera è di portare all'emersione della ricchezza privata nascosta, che è parte di un patrimonio di risparmio e di operosità alla luce del quale, anche secondo le stime di Bruxelles, la nostra situazione debitoria è malignamente rappresentata da quella vistosa percentuale del 118 per cento sul Pil. Prima di mettere sui ceti medi un'imposta patrimoniale che impaurisce e paralizza, un'imposta che peraltro sotto il mio governo non si farà mai, pensiamo a uno scambio virtuoso, maggiore libertà e incentivo fiscale all'investimento contro aumento della base impositiva oggi nascosta. Se a questo aggiungiamo gli effetti positivi, di autonomia e libertà, della grande riforma federalista, si può dire che gli atteggiamenti faziosi, ma anche quelli soltanto malmostosi e scettici, possono essere sconfitti, e l'Italia può dare una scossa ai fattori negativi che gravano sul suo presente, costruendosi un pezzo di futuro'.

A Radio Popolare il coordinatore della segreteria Pd Maurizio Migliavacca ha però così risposto: 'L'onorevole Berlusconi mi sembra un giocatore di calcio che vorrebbe continuare la partita anche quando il tempo è scaduto. Il tempo del suo governo è scaduto. Berlusconi ha avuto tre anni per fare le cose che dice e non le ha fatte. Inoltre è scaduto anche il tempo della sua credibilità. Berlusconi è alla ricerca disperata di una via d'uscita'.

Le parole del premier sono state commentate anche dal leader di Api Francesco Rutelli, che ha detto: 'Un Presidente del Consiglio, se è in carica, presenta delle proposte di legge per la crescita e le liberalizzazioni, non scrive articoli. E' un inganno, Berlusconi è al potere da 8 degli ultimi dieci anni, perché non ha fatto le riforme? L'Italia ha bisogno di una larga coalizione, tutte queste schermaglie politiche e gli scandali sessuali non affrontano il nodo di sostanza, e cioè che il Paese è fermo'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016