Excite

Somalia, rapiti due volontari italiani

Questa notte Iolanda Occhipinti e Giuliano Paganini sono stati rapiti intorno alle 5.30 locali ad Awdhegle, 65 chilometri a sud di Mogadiscio.



I due lavorano per la Cins (Cooperazione internazionale nord sud) su un progetto cofinanziato dalla comunità europea e dalla Fao: Paganini è un 'senior agronomist', mentra la Occhipinti si occupava soprattutto dell'amministrazione del progetto. La notizia è stata confermata ufficialmente dall'Unità di Crisi della Farnesina.

Gli abitanti di Awdingle hanno raccontato che la sede locale del Cins è stata assaltata da uomini armati arrivati su tre veicoli, che hanno bendato le sentinelle e rapito i due italiani e il responsabile somalo dell'organizzazione.

"Gli uomini armati sono entrati e hanno rapito i due colleghi italiani, un uomo e una donna", ha detto un funzionario dell'Ong chiedendo di restare anonimo. I due italiani si trovavano in Somalia per un progetto umanitario alimentare finanziato dalla Fao e dalla Commissione Europea.

In Somalia la situazione di sicurezza permane fortemente critica in tutto il Paese compresa la capitale Mogadiscio a causa del conflitto tra il Governo federale transitorio, sostenuto dalle truppe etiopi, ed un'opposizione incentrata sull'Unione delle Corti islamiche.

Aggiornamento Il Cins ha fatto sapere che con i rapitori dei cooperanti "è stato stabilito un contatto. I rapiti stanno bene e non hanno subito violenze".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016