Excite

Tagli ai parlamentari: in 26 fanno ricorso

  • Infophoto

Sono passate a stento 48 ore dal "falso taglio" di 1300 euro sugli stipendi dei parlamentari e già arrivano i ricorsi contro il nuovo sistema contributivo che priverebbe alcuni dell'odiato "rimborso" per motivi di età. Neanche a dirlo, 26 deputati toccati dall'inghippo hanno immediatamente presentato ricorso. Spieghiamo meglio.

Due giorni fa il Governo Monti ha approvato con efficacia immediata il famoso taglio di 1300 euro sugli stipendi. Dopo l'entusiasmo dei primi minuti si è però capito che quei soldi sarebbero rientrati nelle tasche dei nostri rappresentanti grazie al recente passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo per i vitalizi (le "pensioni" dei deputati).

LA NUOVA NORMA:
Il sistema contributivo sposta l'età minima di accesso al vitalizio da 50 a 65 anni, con un periodo minimo contributivo di cinque anni. Per ogni ulteriore anno di mandato l'età viene diminuita di un anno, fino a un massimo di 60 anni. Non è quindi possibile, in ogni caso, percepire il fitalizio al di sotto di questa età. Esempio: un parlamentare può percepire la pensione a 64 anni se ha versato i contributi per per sei anni. Tutto ciò ha valore anche per i deputati cessati dal mandato, a prescindere dalla data di inizio del mandato parlamentare.

In pratica 26 parlamentari, di cui 23 non più tra i banchi di Montecitorio, hanno presentato istanza di ricorso contro il nuovo sistema in quanto, per motivi di età o di mancato raggiungimento dei limiti contributivi, non percepirebbero l'aumentodi 1300 euro che annullerebbe il taglio sugli stipendi.

Dei 26 politici 15 sono stati eletti nelle file della Lega Nord (anche in questo caso contro "Roma ladrona"), 6 dal Pdl (2 ex An e 2 Forza Italia), 3 dall'allora Ulivo e uno da Rifondazione Comunista. Ecco i nomi (seguiti dall'anno di nascita):

Del Carroccio fanno parte per lo più ex deputati leghisti eletti nella XII legislatura (primo governo guidato da Silvio Berlusconi):

  • Elisabetta Castellazzi (classe '66)
  • Franca Valenti ('59)
  • Roberta Pizzicara ('55)
  • Diana Battaggia ('66)
  • Enrico Cavaliere ('58)
  • Oreste Rossi ('64)
  • Alberto Bosisio ('53)
  • Francesco Stroili ('54)
  • Edouard Ballaman ('62)
  • Daniele Molgora ('62, deputato in carica)
  • Flavio Bonafini ('53)
  • Fabio Padovan ('55)
  • Salvatore Bellomi ('52)
  • Robecco D'Oglio (52)
  • Giulio Arrighini ('62)
  • Roberto Asquini ('64)

Eletti invece nelle liste dell'Ulivo

  • Michele Cappella ('53)
  • Antonio Borrometi ('53)
  • Ugo Malagnino ('52)

Dalle file di Forza Italia provengono:

  • Paola Martinelli ('55)
  • Emanuela Cabrini ('61)

Da An provengono: Domenico Basile ('52) Daniele Franz ('63)

Tutti deputati di questa legislatura i tre ricorrenti del Pdl: Roberto Rosso ('60, in carica) Giorgio Jannone ('64, in carica), Adriano Paroli ('62, dimessosi dalla carica di parlamentare per rivestire la carica di sindaco della sua città natale, Brescia)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016