Excite

Tg1 multato dall'Agcom. Dovrà pagare 100mila euro

Il Tg1 è stato sanzionato dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) per 100mila euro. La ragione? Aver violato la par condicio. Più precisamente, la sanzione è arrivata 'per l'inadeguata osservanza dell'ordine e dei richiami rivoltigli in precedenza' in materia di par condicio. A quanto pare in questi ultimi giorni c'è stata un'iper presenza in video del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, tra l'altro candidato capolista alle Comunali di Milano.

L'Agcom, che ha esaminato i dati sul pluralismo politico nelle settimane di campagna elettorale, ha rivolto ai telegiornali il perentorio invito affinché si ripristini un 'immediato riequilibrio' tra forze di maggioranza e di opposizione, con l'impegno a dedicare agli esponenti dell'esecutivo un tempo 'riferito solo alla loro funzione governativa' e in misura indispensabile ad 'assicurare completezza e imparzialità di informazione' in particolare per il premier.

Preciso ordine, dunque, di immediato riequilibrio a tutti i telegiornali in considerazione dell'imminenza del voto amministrativo. L'ordine è arrivato dopo l'esame degli esposti presentati e dei dati del monitoraggio sul pluralismo politico relativi soprattutto alla penultima settimana di campagna elettorale (1-7 maggio), da cui si rileva che 'i telegiornali presentano ancora qualche squilibrio nel tempo di parola (criterio prevalente di valutazione) e nel tempo di notizia'.

L'Agcom ha sottolineato che la par condicio deve essere intesa 'nel senso che tutte le edizioni dei telegiornali, comprese quelle principali, nelle ultime tre giornate di campagna elettorale (11, 12 e 13 maggio) devono realizzare il completo equilibrio tra le forze politiche di maggioranza e quelle di opposizione, sia nel tempo di parola che in quello di notizia, recuperando gli squilibri verificatisi nelle settimane precedenti'.

L'Authority ha poi evidenziato che il tempo dedicato agli esponenti del governo 'deve essere riferito solo alla loro funzione governativa, nella misura strettamente indispensabile per assicurare la completezza e l'imparzialità dell'informazione'. Cosa che 'vale, in particolare, per il presidente del Consiglio, il quale è anche capolista nelle elezioni comunali a Milano'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016