Excite

The Economist parla di Berlusconi e dello scandalo P3

Il settimanale londinese The Economist parla del nostro presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e dello scandalo P3. Secondo il settimanale londinese la vicenda della P3 è 'scomoda' per il premier.

Il settimanale definisce lo scandalo P3 il 'ritorno delle società segrete nella vita pubblica italiana'. Dopo una carrellata sulle 'società segrete' protagoniste della storia del nostro Paese, l'Economist parla dei giorni nostri e affronta le indagini, che stanno tenendo impegnati i magistrati della procura di Roma, sulla cosiddetta P3.

Nell'articolo che affronta 'l'ultimo scandalo italiano', il settimanale scrive: 'Nel difendere i sospettati della P3, invece che lasciar fare il loro lavoro agli inquirenti, Mr Berlusconi presta il fianco all'accusa di essere indifferente alla corruzione. Già quest'anno ha difeso due ministri accusati di affari loschi che poi si sono dimessi. Si è trattato di un calcolo politico sbagliato. Difficilmente se ne può permettere un terzo'.

Facendo un quadro della situazione l'Ecomist dice: 'Ben sette persone sono sospettate di appartenere ad questa organizzazione segreta illegale – gli indagati, da parte loro, negano l'appartenenza ad alcuna organizzazione irregolare. Alcuni di questi sono vicini allo stesso primo ministro... Si sospetta che il gruppo ha cospirato con trucchi sporchi ed illegali per procurarsi vantaggi personali e allo stesso partito di Berlusconi'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016