Excite

Tiziana Ferrario pronta per una nuova battaglia legale contro Minzolini

Solo qualche giorno fa si era tornati a parlare della giornalista Tiziana Ferrario perché il Tribunale di Roma aveva rigettato il reclamo della Rai contro l'ordinanza che il 28 dicembre scorso aveva disposto la reintegrazione della giornalista nelle mansioni di conduttrice del Tg1 e di inviata per i grandi eventi (leggi la notizia). Ma adesso la Ferrario ha annunciato una nuova battaglia legale contro il direttore del Tg1, Augusto Minzolini. Vediamo perché.

Alcune notizie sulla vicenda Ferrario-Minzolini

Con la decisione del Tribunale di Roma la Ferrario è stata reintegrata. Da lunedì 14 marzo, Minzolini ha assegnato ufficialmente la giornalista 'nell'ambito della redazione Uno Mattina del Tg1 con la qualifica di caporedattore'. Secondo il direttore del Tg1 si tratterebbe di una promozione, ma la Ferrario non è dello stesso parere. Nella redazione di Uno Mattina, infatti, ci sono già un caporedattore e un caporedattore centrale.

Così la giornalista ha deciso di rispondere a Minzolini con una lettera aperta inviata a tutti i colleghi. La Ferrario ha scritto: 'Minzolini ancora una volta non ha rispettato l'ordinanza dei giudici e non ha concordato con me il mio utilizzo all'interno della redazione'. La giornalista ha poi aggiunto che eseguirà per senso di disciplina la decisione del direttore, ma che farà valere i suoi diritti in ogni sede, 'anche rispetto agli insulti ricevuti da Minzolini in passato e dopo la nuova ordinanza che, ribadisco, sono pronta a mettere a disposizione di tutti per porre fine alle strumentalizzazioni di chi ama la disinformazione'.

Al fianco della giornalista si è schierato il Comitato di redazione del telegiornale, che ha lamentato il rifiuto del direttore a un incontro sulla questione. Il Cdr ha chiesto poi a Minzolini quali saranno le nuove mansioni della Ferrario, dal momento che l'incarico assegnatole di fatto non esiste perché già ricoperto.

Dal canto suo, il direttore del Tg1 parla di una situazione 'grottesca'. A Il Corriere della Sera, Minzolini ha ricordato di aver precedentemente fatto alla Ferrario tre proposte importanti. Il direttore del Tg1 ha detto: 'Le avevo chiesto di fare la super-inviata per andare a coprire gli eventi più importanti del momento, dalla Russia alla Libia, ma ha declinato. Poi le avevo proposto di fare la corrispondente da Madrid, ma mi ha risposto che non poteva. Alla fine le ho chiesto di andare a fare il caporedattore a Milano, ma ha detto di no. A quel punto ho deciso in modo unilaterale, perché non si può continuare con questo tira e molla. La Ferrario non può ricorrere a un diritto di veto che non capisco da dove gli arrivi'. Minzolini ha poi spiegato che la giornalista è stata collocata alla redazione del mattino per rafforzare la struttura, dal momento che si sono aggiunti altri due giorni di programmazione, il sabato e la domenica. Ma la Ferrario ha detto di non aver mai ricevuto le tre proposte al momento della sua rimozione, avvenuta il 30 marzo del 2010.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016