Excite

Troika, cos’è il "gruppo di potere" che controlla la politica economica in Europa

Per alcuni la Troika rappresenta un’invenzione dei complottisti e delle forze politiche euroscettiche, ma per molti altri questo termine indica con chiarezza l’arroccamento del potere economico in sedi lontane, irraggiungibili fisicamente e simbolicamente.

Trionfo alle elezioni in Grecia del fronte progressista di Alexis Tsipras: addio Troika?

    Twitter @viaempresa

Cos'è la Troika al potere in Europa

Più semplicemente, secondo i detrattori del “gruppo di Bruxelles, i centri decisionali non appartengono più ai governi né tantomeno alle istituzioni elettive sovranazionali come il Parlamento comunitario, ma sono sotto lo stretto controllo di tre soggetti più o meno liberi da vincoli elettivi: Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale e Commissione Europea.

Troika e potere economico, tra "complottismo" e verità storiche

(La Grecia nella morsa dei prestiti internazionali: i diktat della Troika)
A fronte di numerose teorie e analisi (critiche o assolutrici) a riguardo, la politica tradizionalmente intesa sembra non esistere più, essendovi ormai una distribuzione complessa delle sedi del “potere” al di là dei confini storicamente assegnati agli Stati sovrani. Fmi, Bce e Ue rappresentano qualcosa in più di tre semplici sigle, accentrando competenze e attribuzioni una volta riservate ad organismi nazionali, non senza conseguenze rilevanti sul piano della partecipazione alla vita democratica “dal basso” dei cittadini.

Fmi, Bce e Ue: chi controlla il potere in Europa?

Sta di fatto, che a denunciare l’azione incontrastata della Troika, speso e volentieri accusata di danneggiare gli anelli deboli dell’Eurozona a favore di Germania e pochi altri Paesi dominanti, sono soggetti politici di diverso colore, dall’estrema sinistra alla destra populista e identitaria, in nome di un’opposizione senza sconti al “rigore” ed all’austerità imposta da Bruxelles.
    Twitter @Lantidiplomatic

Democrazia e sedi decisionali, il ruolo della Troika nella politica europea

Esempio quanto mai attuale di trasversalità del fronte anti-Troika, dopo la vittoria di Tsipras alle elezioni politiche, è la Grecia schiacciata dalla crisi e messa alle strette dal pressing della Ue e del Fondo Monetario Internazionale per la restituzione, con tanto di interessi record maturati negli anni, dei miliardi ottenuti in prestito nella fase più nera della recessione.

Troika, cos'è il gruppo di Bruxelles che "controlla" l'Europa?

Proprio la battaglia comune di Syriza e degli alleati di destra del nuovo premier di Atene potrebbe aprire un varco nel blocco non più monolitico del Vecchio Continente, unendo forze politiche di vario orientamento nella richiesta di “rinegoziazione” dei vincoli di bilancio dettati dall’alto ai Paesi membri dell’Unione.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017