Excite

Truffa, arrestati il presidente del Parco Cinque Terre e il sindaco di Riomaggiore

Nell'ambito di un'inchiesta per una serie di reati contro la pubblica amministrazione, questa mattina, insieme ad altre persone, sono stati arrestati il sindaco di Riomaggiore Gianluca Pasini e il presidente del Parco delle Cinque Terre Franco Bonanini, candidato Pd alle ultime elezioni europee. A condurre l'inchiesta, coordinata dalla procura spezzina, la squadra mobile di La Spezia.

Secondo quanto riferito finora, le accuse a vario titolo sono associazione a delinquere, truffa ai danni dello Stato, falso e abuso d'ufficio. In totale sono state emesse otto ordinanze di custodia cautelare in carcere e quattro ai domiciliari. Tra gli arrestati anche il comandante dei vigili e il capo dell'ufficio tecnico di Riomaggiore.

Il presidente nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, ha così commentato l'arresto del presidente del Parco delle Cinque Terre, dichiarate patrimonio dell'umanità dall'Unesco: 'Conosciamo Franco Bonanini come persona onesta, corretta, irreprensibile e appassionata del suo territorio. A lui si deve, in questi ultimi quindici anni, il rilancio delle Cinque terre, che da realtà marginale e destinata al degrado sono diventate luogo d'eccellenza riconosciuto a livello internazionale. Siamo certi, pertanto, che Franco saprà dimostrare la sua totale estraneità ai fatti contestati. Rinnoviamo la stima al Presidente delle Cinque Terre per il lavoro svolto in questi anni e ci auguriamo che la magistratura faccia al più presto chiarezza su una vicenda che ci appare quanto meno paradossale'.

E in una nota i senatori del Pd Roberto Della Seta e Francesco Ferrante hanno fatto sapere: 'Attendiamo, come è d'obbligo fare, le motivazioni che hanno portato all'arresto del presidente del Parco delle Cinque Terre, Franco Bonanini, ma non riusciamo proprio immaginare alcun motivo che possa giustificare il gravissimo provvedimento di limitazione della libertà emesso dalla magistratura spezzina. Rispettiamo il lavoro della magistratura ma l'arresto di Bonanini ci pare francamente assurdo. Conosciamo Bonanini come una persona per bene, che con passione e intelligenza ha fatto del suo territorio un modello di sostenibilità e una meta turistica d'importanza mondiale. Siamo certi che Bonanini chiarirà immediatamente la sua posizione, e speriamo che i veleni che hanno lambito la polizia giudiziaria spezzina negli ultimi tempi non abbiano avuto nessun ruolo in questa vicenda'.

La notizia dell'arresto è stata commentata anche dal Ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo che ha espresso 'stupore e sconcerto' e ha detto: 'Bonanini, considerato da tutti persona di grande correttezza, è stato l'artefice di un eccezionale sviluppo delle Cinque Terre, un territorio che ha saputo valorizzare al meglio la risorsa ambientale e costruire attorno ad essa crescita e benessere. Spero che Franco Bonanini possa dimostrarsi in tempi brevi estraneo alle gravi accuse che gli vengono rivolte'.

Foto: facebook.com

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016