Excite

Uccisa Benazir Bhutto

Avevamo parlato di lei a ottobre, quando era uscita indenne da un attentato che aveva fatto 150 vittime. Benazir Bhutto è morta oggi in seguito a un nuovo attentato nei pressi di Islamabad, dove la leader dell'opposizione stava tenendo un comizio pre-elettorale.

Dubbi ancora molto forti sul mandante. Al Quaeda rivendica l'attentato ma il marito della Bhutto ha affermato a caldo: "E' opera del governo". La leader del "Partito del popolo pakistano" avrebbe dovuto sfidare la "Lega dei musulmani" di Musharraf alle elezioni dell'8 gennaio.

La polizia pakistana ha ricostruito così la dinamica dell'attentato: "Due attentatori su una moto si sono avvicinati all'auto di Benazir Bhutto e hanno sparato almeno cinque colpi con un fucile mitragliatore Ak75 (kalashnikov), colpendo la leader dell'opposizione alla nuca. I due si sono poi fatti esplodere poco lontano e i soccorsi hanno tardato a raggiungere l'auto della Bhutto perché temevano un'altra esplosione". La tv locale afferma invece che l'ex premier sarebbe stata uccisa da un cecchino che le ha sparato alla nuca. Sempre secondo la tv il leader taleban Bailtullah Mahsud, che aveva minacciato più volte di uccidere Benazir Bhutto se fosse rientrata dall'esilio, sarebbe sospettato di essere il responsabile dell'attentato.

Le ultime agenzie affermano che il presidente pachistano Musharraf, dopo aver condannato duramente l'attentato, ha chiesto alla popolazione di mantenere la calma e la pace per affrontare la tragedia e continuare a combattere il terrorismo. Intanto però, in tutto il Paese si segnalano scontri e manifestazioni di protesta: a Peshawar la polizia e' intervenuta per sedare le rivolte. In tutto il Paese vengono saccheggiati i negozi e le auto date alle fiamme.

Unanime la condanna da parte del mondo politico-istituzionale.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016