Excite

Umberto Bossi: 'I romani? Dei porci'

La scarsa simpatia del leader della Lega Umberto Bossi per Roma e i romani è ben nota e lui non perde occasione per sottolinearla. Intervenendo ieri sera durante un'iniziativa della Lega a Lazzate, vicino Monza, Bossi si è scagliato contro l'ipotesi di spostare il Gran Premio di Formula Uno da Monza a Roma.

'I romani se lo possono dimenticare - ha detto Bossi - Monza non si tocca e a Roma possono correre con le bighe'. Chiare ed inequivocabili le parole del 'Senatur', che è stato largamente applaudito dal pubblico presente. Ma il leader della Lega non si è fermato qui e ha proseguito sferrando un duro attacco ai romani.

Tra le risate del figlio Renzo Bossi, in piedi accanto a lui, Bossi ha affermato: 'Basta con Senatus Populusque Romanus, il Senato e il popolo romano, io dico 'sono porci questi romani''.

Le affermazioni del leader della Legga hanno immediatamento scatenato le polemiche, tanto tra la maggioranza quanto tra l'opposizione. Attraverso una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, ha detto: 'Siamo stanchi delle battute di Bossi contro Roma e i romani. Il leader della Lega piuttosto che fare il comico dovrebbe svolgere il suo compito di ministro, soprattutto in un periodo difficile e delicato come quello che il nostro Paese sta vivendo ormai da mesi. In piena crisi e con la disoccupazione giovanile al 30 per cento Bossi come esponente del Governo dovrebbe occuparsi dei problemi del paese e non intrattenerci con battute prive di spirito che non fanno ridere nessuno e che rivelano solo il suo odio feroce nei confronti della Capitale'.

Il vicepresidente vicario dei senatori del Pdl, Gaetano Quagliariello, ha affermato: 'La Lega ha una storia, una dimensione e delle responsabilità di fronte alle quali continuare ad atteggiarsi ad Asterix mi sembra riduttivo'.

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha dichiarato: 'Questa volta Bossi ha veramente superato il segno. Non solo ha insultato la Roma di oggi, ma anche quella del passato rispolverando una vecchia battuta da fumetto. Oggi stesso scriverò al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, per chiedere che intervenga presso i Ministri del suo Governo affinchè tengano un atteggiamento istituzionale e politico più consono alla loro carica e più rispettoso del ruolo di Roma Capitale e della dignità dei romani'. Dello stesso tenore il presidente della Regione Renata Polverini: 'Spero che tutto il governo prenda le distanze da questi atteggiamenti offensivi per i romani e tutti i cittadini del Lazio'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016