Excite

Umberto Bossi: sulle intercettazioni necessario parere positivo di Napolitano

La questione delle intercettazioni e del decreto appena approvato fanno discutere e a parlare è Umberto Bossi che dichiara di volere la piena accettazione delle misure da parte del presidente Napolitano.

'Se tra Berlusconi e il presidente della Repubblica si trova una soluzione si può andare avanti. Speriamo di trovare una soluzione' dice il leader della Lega aggiungendo che è necessario 'dare un'accelerazione per trovare una via d'uscita e per farlo bisogna parlare con Berlusconi e il capo dello Stato perché se il presidente della Repubblica non firma siamo fregati'.

Per il ministro delle Riforme 'tutti avranno l'interesse a non fare confusione, a testa bassa non risolvi le cose, se si tratta e si parla si risolvono le cose, a me pare di vedere la soluzione'.

E se l'opposizione chiede a Bossi di non spingere Napolitano verso una direzione, si sta lavorando alla revisione del testo con Giulia Bongiorno, presidente della commissione Giustizia della Camera in forza AN, che ha chiesto la modifica di tre dei punti cruciali del decreto: la proroga della durata delle intercettazioni di tre giorni in tre giorni, la questione dei reati spia e la responsabilità giuridica dell'editore.

A sua volta il ministro Altero Matteoli ha invece dichiarato che ci sono 'i presupposti e i tempi per approvare prima delle vacanze estive il ddl sulle intercettazioni. Una volta approvato dal Senato credo che ci siano tutti i tempi per poterlo approvare prima delle ferie, una settimana in più o in meno non cambia molto'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016