Excite

Veltroni da Vespa: salario minimo e meno tasse

Walter Veltroni ha dato il via alla campagna elettoral-mediatica illustrando, dal salotto di Bruno Vespa, i punti forti del programma elettorale targato PD. Salario minimo di 1000-1100 euro, 2.500 euro per i nuovi nati, (non una tantum ma fino ad una certa eta' da stabilire) e un programma elettorale piu' snello con 10-15 punti chiave imprescindibili.

Guarda le foto di Walter Veltroni ospite a "Porta a Porta"

Salario minimo: "Proporremo un compenso minimo legale che, per esempio per un contratto atipico, non potrà essere meno di 1.000-1.100 euro e daremo incentivi fiscali alle imprese per contratti a lungo termine tramite la leva degli incentivi fiscali".

Meno tasse: "In Italia le tasse si pagano troppo e per questo io ribadisco l'impegno a pagare meno e pagare tutti con interventi di due tipi. In primo luogo un intervento a sostegno dei figli, un sostegno attraverso o detrazioni fiscali consistenti, del tipo di 2.500 euro per i nuovi nati, non una tantum ma fino ad una certa eta' da stabilire. Oppure assegni agli incapienti. In secondo luogo interventi di sostegno fiscale alle imprese per incentivare le donne che lavorano"

Niente grandi coalizioni: A Pecoraro Scanio e a Roberto Maroni che si definiscono garanti contro le grandi coalizioni Veltroni replica così: "Non c'e' bisogno. Siamo tutti garanti del fatto che non ci faranno le larghe intese". A "Porta a porta" il leader PD distingue tra un "patto di consultazione" tra i leader dei due poli e gli inciuci. "Serve un patto di consultazione sui grandi temi Prodi e Berlusconi non si parlavano ma io penso che i capi delle due coalizioni si devono consultare. Il problema è che in Italia subito si grida all'inciucio ma io sto allo schema anglosassone: insieme per definire le regole e poi la sfida politica".

Insomma, Veltroni è partito in quinta e gli analisti concordano sul fatto che ieri, da Vespa, abbia ottenuto un grande successo. Quello visto in tv ieri era un leader sicuro, tranquillo e, a tratti, rivoluzionario. Pochi attacchi diretti agli avversari e grandi sfide, lanciate non al centrodestra bensì al paese e al PD stesso. Grande padronanza del mezzo televisivo ottenuta in maniera "berlusconiana": Veltroni ieri è riuscito a semplificare all'estremo, senza snaturarlo, il proprio messaggio politico. Diciamolo pure, Veltroni non cita solo le frasi del gigante Obama, lo sta studiando molto bene.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014