Excite

Video: Gesù, il primo socialista della storia

Il video elettorale del Partito socialista, con protagonista assoluto niente meno che Gesu Cristo, ha già sollevato numerose polemiche. (Guardalo in basso) Dopo aver presentato lo spot in anteprima alla stampa martedì scorso, Gavino Angius ha deciso di rispondere ai detrattori: "Non c'è nulla di blasfemo in questo messaggio che abbiamo voluto trasmettere perchè Gesù è di tutti ed è stato senz'altro lui il primo ribelle della storia: un ribelle che si è battuto per la libertà e la giustizia del genere umano".

Un conto, sottolinea Boselli, è "criticare le gerarchie ecclesiastiche per alcune scelte sulle quali non siamo d'accordo e altro è parlare di Cristo. Sono due cose completamente diverse". "Il primo che paragonò i valori del cristianesimo all'umanesimo socialista", poi, ricorda Villetti, "fu addirittura Antonio Labriola nel 1896", quindi "nessuna novità su questo fronte". Nello spot elettorale, realizzato dalla regista Katia Simmi, ci sono varie immagini di Gesu' prese da tre film diversi: "Jesus Christ Superstar", il "Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini e "Sette chilometri da Gerusalemme" di Claudio Malaponti. Nello spot si alternano varie immagini di Gesù, in bianco e nero e a colori, fino a quando un attore, sempre vestito da Nazareno, non traccia un cerchio in terra, mentre la voce fuori campo si rivolge direttamente al potenziale elettore invitandolo a "chiudere il cerchio" votando Socialista. Il cerchio disegnato si tinge di rosso e si trasforma nel simbolo "Partito socialista-Boselli".

Angius, respingendo ogni giudizio di "immoralità" e di "blasfemia" espresso in questi giorni contro lo spot, ricorda che fu piuttosto la Dc nel '48 ad essere "sacrilega" quando coniò lo slogan: "Nell'urna Stalin non ti vede, Dio sì...". E a dimostrazione di quanto i socialisti abbiano sempre fatto riferimento all'umanesimo cristiano, Villetti riferisce un ricordo d'infanzia di Fernando Santi, ex segretario Cgil, che portato dal padre in una sezione socialista vedendo due quadri appesi raffiguranti due uomini con la barba, uno scuro e un altro biondo chiese al padre chi fossero. E la risposta fu: "Il primo, figlio mio, è Karl Marx, il secondo è Gesù, il primo socialista della storia..."

Partito Socialista - Gesù, il primo socialista della storia

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016