Excite

Videomessaggio Berlusconi: il Cavaliere in tv annuncia Forza Italia

  • YouTube

Silvia Artana


Articolo in aggiornamento

Silvio Berlusconi sa bene come fare politica - "anche al di fuori del Parlamento" - e conosce altrettanto bene le regole della comunicazione, per questo, quando alle 18 appare in tv per il videomessaggio annunciato da giorni, esordisce dicendo di voler parlare "come si parla alle persone alle quali si vuole bene" e attacca immediatamente "il bombardamento fiscale che sta mettendo in ginocchio le nostre famiglie e le nostre imprese". Un incipit che crea familiarità e che dopo un bonario 'rimbrotto' agli elettori, ai suoi elettori, per la solita questione del voto disperso e della maggioranza assoluta che non c'è, permette al Cavaliere di scagliare la 'bomba', quella della "magistratura politicizzata", che da "ordine dello Stato" si è trasformata in un "contropotere dello Stato", per "realizzare la via giudiziara al Socialismo".

Videomessaggio Berlusconi, Twitter ride del Cavaliere: le battute più divertenti

Berlusconi affronta poi l'argomento della sua condanna per frode fiscale e la definisce una "sentenza politica e mostruosa, ma che non è detto che sia definitiva", e promette di battersi in tutte le sedi italiane ed europee preposte per affermare la sua innocenza, quindi affonda il colpo anche per quanto concerne l'obbligo di risarcimento alla Cir e a De Benedetti: "Hanno aggredito il mio patrimonio", dice il Cavaliere dei giudici che lo hanno condannato, riconoscendo "a un noto sostenitore della sinistra una somma 5 volte superiore al valore delle mie quote. Con dei pretesti hanno attaccato me, la mia famiglia e perfino i miei ospiti". "Io non sono colpevole di alcunché, io sono assolutamente innocente", tuona Berlusconi, affermando di essere "davvero convinto di avere fatto del bene all'Italia" e di aver contrastato la "sinistra dell'invidia, del risentimento e dell'odio".

Una riflessione che fa da perfetta piattaforma di lancio alla nuova Forza Italia: "So benissimo quanto siate nauseati da questa politica", dichiara Berlusconi, dicendo che è arrivato il momento di ribellarsi e reagire e invitando "tutti gli italiani responsabili e che amano la libertà a impegnarsi personalmente", prendendo in mano - per l'appunto - "la bandiera di Forza Italia"

.

"Forza Italia è l'ultima chiamata prima della catastrofe", argomenta con pathos il Cavaliere, tornando a ribadire il concetto che solo una "vera maggioranza" può dare vita a un governo che liberi l'Italia dall'oppressione giuridica, fiscale ed economica. Berlusconi si rivolge quindi direttamente ai singoli, dando loro del "tu", li chiama "missionari" e promette che ci sarà sempre, "decaduto o no". "Forza Italia", ripete tre volte il Cavaliere con la mano sul cuore, e conclude dicendo che Dio ha creato l'uomo libero e quella libertà solo il suo nuovo (ma non troppo) partito la può garantire: "Viva l'Italia, viva la libertà. La liberta è l'essenza dell'uomo e Dio, creando l'uomo, l'ha voluto libero".

Dopo giorni di annunci e una falsa partenza, oggi finalmente è il momento del videomessaggio di Silvio Berlusconi. Trasmesso sulle reti Mediaset, il breve filmato (della durata di circa 15 minuti), come anticipato ieri da La Repubblica e poi dallo stesso Angelino Alfano servirà a lanciare la nuova Forza Italia.

Lodo Mondadori, Berlusconi risarcirà De Benedetti per 541,2 milioni: "Fininvest responsabile della corruzione"

Secondo indiscrezioni, il videomessaggio si aprirà on un lungo excursus sulla "persecuzione giudiziaria" di cui è stato oggetto dal momento del suo ingresso in politica, con ultimo affondo, in ordine di tempo, la sentenza della Cassazione sul Lodo Mondadori e il risarcimento di 494 milioni alla Cir, poi toccherà tutta un'altra serie di temi particolarmente 'cari' a Berlusconi, come "la guerra dei vent'anni" e la necessità di operare delle profonde riforme. Nessun riferimento al voto in Giunta di stasera e nessun attacco diretto né minaccia velata, invece, al governo di Enrico Letta, al quale il leader del Pdl - o forse sarebbe meglio dire, ormai, della nuova Forza Italia - ha però intimato di ridurre la pressione fiscale.

Decadenza Berlusconi Senato: la Giunta vota mercoledì sulla relazione Augello

La strategia del Cavaliere, insomma, sembra essere quella di lavorare dietro le quinte: nessun proclama né chiamata alla armi (con il rischio di venire additato come unico responsabile di un'eventuale crisi di governo, con tutte le conseguenze del caso), ma la paziente tessitura di una tela che potrebbe portare alla stesso risultato, senza però fare di lui il colpevole o il 'capro espiatorio'.

Non a caso, i cinque ministri del Pdl, Maurizio Lupi, Beatrice Lorenzin, Gaetano Quagliariello e Nunzia De Girolamo e naturalmente il vicepremier Angelino Alfano, per i quali Berlusconi dovrebbe esprimere apprezzamento durante il suo discorso, hanno concordato di presentarsi domani nella sede della nuova Forza Italia a Piazza San Lorenzo in Lucina per rassegnare le dimissioni e fare in modo che sia il loro leader a respingerle: un doppio messaggio, sia al Pd, a dimostrazione della buona volontà e del senso di responsabilità del Cavaliere, che ai falchi del partito, che ormai vedono le colombe alla stregua di traditori.

Tuttavia, la partita con i Democratici e con il governo resta aperta e in un clima praticamente da campagna elettorale - naturalmente in attesa del voto sulla decadenza di stasera e con lo spettro del secondo e terzo grado del Processo Ruby - Berlusconi ha già pianificato una serie di interventi televisivi per perorare la sua causa. Giovedì è atteso a Porta a Porta, ma è probabile che quella da Bruno Vespa non sarà che la prima di numerose comparsate, supportate da trasmissioni dove, seppure non presente fisicamente, lo sarà in spirito.

Insomma, che sia attore protagonista o comprimario, è innegabile che il Cavaliere è il regista del film che da vent'anni racconta la triste storia della politica italiana, con buona pace di quelli che continuano a sperare in una pellicola se non d'essai, almeno non dichiaratamente del tipo cinepanettone.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017