Excite

Vincenzo De Luca, ok del Tribunale a nomina della Giunta: accolto ricorso contro sospensione

  • Twitter @la_stampa

Si riapre a sorpresa con un “punto” a favore del neoeletto Governatore della Campania il caso De Luca, dopo il parere positivo del Tribunale di Napoli al ricorso presentato dal Presidente della Regione contro la sospensione dall’incarico istituzionale ai sensi della legge Severino.

Manifestazioni a Napoli contro il neoeletto Governatore della Campania De Luca

Il vincitore in quota Pd delle elezioni di giugno 2015 potrà pertanto, grazie all’ordinanza emessa dalla Prima Sezione civile, formare la giunta in attesa dell’udienza collegiale del prossimo 17 luglio che confermerà o revocherà il provvedimento in questione.

Esultano per la decisione della magistratura ordinaria i sostenitori, politici ma anche personali, di Vincenzo De Luca ed in particolare gli avvocati Lorenzo Lentini, Antonio Brancaccio e Orazio Abbamonte ai quali il numero uno del Pd in Campania deve la momentanea vittoria legale rispetto alla Severino, applicata dal governo Renzi al termine di un periodo di riflessione seguito alla chiusura delle urne.

Dando ragione ai legali dell’ex sindaco di Salerno col congelamento della sospensione dalla carica di Presidente della Regione, il Tribunale di Napoli ha così risolto nel senso auspicato dagli esponenti di vario livello del centrosinistra l’impasse istituzionale determinata dallo stop all’insediamento dell’amministrazione a guida De Luca.

(Movimento 5 Stelle in piazza per chiedere nuove elezioni regionali in Campania: video)

Governatore autorizzato a partecipare, in virtù del via libera concesso dall’autorità giudiziaria, al primo Consiglio regionale, firmando gli atti dell’organismo appena rinnovato potendo da oggi procedere formalmente alla nomina della Giunta senza violare alcuna legge.

Secondo il presidente della I sezione Guglielmo Cioffi, la sospensione comporterebbe la “vanificazione del risultato elettorale” con necessità di ricorso immediato alle urne e conseguente “lesione delle posizioni dei membri del Consiglio, ragion per cui l’incarico a Vincenzo De Luca va sbloccato “come hanno esattamente rilevato il ricorrente e l’Avvocatura di Stato.

Il destinatario della decisione si trovava stamattina nella sede nazionale del Pd dove ha potuto ricevere le congratulazioni dei colleghi di partito per il momentaneo ok ottenuto in Tribunale all’avvio ufficiale della nuova legislatura nella Regione Campania.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017