Excite

Vincenzo De Luca: 'Rosy Bindi non deve esistere', caos nel Pd dopo la frase del Governatore della Campania

  • Getty Images

Imbarazzo nel Pd dopo le frasi dichiarate da Vincenzo De Luca a Otto e mezzo. 'Rosy Bindi è impresentabile in tutti i sensi, non merita di esistere', ha dichiarato il Governatore della Campania, parole che hanno suscitato la reazione di diversi membri dei Democratici.

De Luca: 'Bindi impresentabile in tutti i sensi', il video

In prima linea il Ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. 'Lo stimo sul piano politico, ma mi auguro che arrivino le sue scuse perché le sue frasi sono inaccettabili'.

Rosy Bindi, polemica dopo le sue parole su Napoli e la camorra

Gianni Cuperlo crede che questa sia una occasione per sapere se il Pd: 'è o meno una comunità. Mi aspetto una reazione da parte del Partito', la dichiarazione del membro della minoranza interna.

Stessa lunghzza d'onda di Miguel Gotor: 'Quel che ha detto De Luca è inqualificabile. Offendono una donna, oltretutto ex presidente del partito, e che ricopre un incarico istituzionale delicato'.

Sandra Zampa, vicepresidente del Partito democratico, ha sottolineato come a subire quell'offesa sia stata la presidente della commissione antimafia: 'Credevo di essere in un partito dove fosse superfluo dissociarsi da offese maschiliste, espresse peraltro contro una donna che svolge un lavoro difficile'.

Durissimo il commento di Claudio Fava, vice presidente della commissione Antimafia: 'De Luca ha usato lo stesso linguaggio della camorra,. ha detto a Bindi che non dovrebbe esistere'.

Sul caso è intervenuto anche il Movimento 5 Stelle: 'Il presidente della Regione Campania non perde occasione per dare sfoggio di bassezza politica', scrivono i grillini.

Tra De Luca e Bindi non corre buon sangue da quando quest'ultima inserì il nome dell'attuale Governatore della Campania nel listone degli impresentabili alle ultime regionali, a causa di una condanna in primo grado per abuso d'ufficio.

De Luca non è nuovo ad uscite del genere, in passato ha dichiarato anche di peggio (come l'attacco al Tg3 'fanno camorrismo giornalistico'). Tanto scandalo all'interno del partito potrebbe essere la spia della risoluzione di un problema più generale: sull'ex sindaco di Salerno pende la Legge Severino, giudicata legittima dalla Corte Costituzionale proprio due settimane fa. Che il Pd stia pensando di scaricarlo? Metodo Marino docet.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017