Excite

Virus, Sansonetti attacca Mario Giordano e Mafia Capitale: "L'inchiesta è basata sul nulla"

"Un'inchiesta basata sul nulla": così, a Virus, Piero Sansonetti ha giudicato il terremoto giudiziario che sta sconquassando Roma, da tutti ormai sintetizzato nell'eloquente espressione Mafia Capitale, e che ha portato a decine di sospettati, indagati e arrestati, ultimi dei quali due 'ambasciatori' del sistema Buzzi-Carminati in terra calabrese, Salvatore Ruggiero e Rocco Rotolo.

Mafia Capitale, arrestati "ambasciatori" di Buzzi e Carminati: gestivano alleanze coi boss di 'ndrangheta

"Non possiamo dare tutto questo potere alla magistratura", ha spiegato il direttore de Il Garantista, che ha fatto capire come a suo parere, più che di un attacco alla criminalità romana, si tratti di un vero e proprio "festival della forca". Per questo, secondo Sansonetti, "ha fatto bene Napolitano a dire quelle parole", riferendosi al discorso tenuto ieri dal capo dello Stato all’Accademia dei Lincei, dove, pur accettando legittimando la critica della politica e dei partiti, aveva parlato dell'anti-politica come di una "patologia eversiva".

Mafia Capitale: De Rossi, Mammucari, Belen, D’Alessio e altri vip tra i contatti del boss De Carlo

L'ex direttore del quotidiano di sinistra Liberazione ha quindi preso di mira uno degli ospiti in studio maggiormente convinti della necessità di andare fino in fondo nelle indagini e di ripulire la politica di Roma, ossia il giornalista Mario Giordano, che condivide la tesi dell'ex sindaco Gianni Alemanno secondo cui si dovrebbe tornare al voto per il Campidoglio: "Perché Marino se ne deve andare? È stato eletto, cosi distruggiamo la democrazia", ha chiuso Sansonetti.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017