Excite

Wikileaks, le rivelazioni sulla British Petroleum

Altro documento shock del sito Wikileaks. Ricordate il disastro provocato dall'esplosione della piattaforma offshore 'Deep Water Horizon', gestita dalla compagnia petrolifera britannica British Petroleum (Bp) nel Golfo del Messico? Ebbene, a quanto pare già nel 2008 la compagnia era stata protagonista di un grave incidente su una sua piattaforma per l'estrazione di gas. Il fatto avvenne in Azerbaijan.

I documenti pubblicati da Wikileaks con queste nuove rivelazioni sono stati ripresi dai quotidiani The Guardian e El Pais. Sembra che l'incidente in Azerbaijan rimase nascosto anche grazie al fatto che tutte le 212 persone che lavoravano sull'impianto riuscirono a mettersi in salvo.

Secondo quanto emerso, in un primo rapporto stilato poche settimane dopo la perdita di gas dall'impianto, Bill Schrader, responsabile BP in Azerbaijan, riconosceva che le cause dell'incidente potevano restare oscure, sebbene si stesse lavorando su diversi ipotesi che potevano spiegare il danno. Nel gennaio del 2009, poi, un'altra relazione diceva che la perdita di gas poteva essere dipesa 'da un difetto nel rivestimento di cemento di uno dei pozzi'. Sembra, infine, che i partner della Bp in Azerbaijan si siano lamentati del modo in cui la società ha gestito l'emergenza.

Nel frattempo l'amministrazione Obama ha chiamato la Bp a rispondere in tribunale per il disastro ambientale nel Golfo del Messico. E la compagnia petrolifera, attraverso una nota, ha fatto sapere: 'Quella del Dipartimento di Giustizia è solamente una dichiarazione del governo che riporta asserzioni che vanno provate'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016